top of page

Due ricette in una: le cozze in gratin e il loro contorno di patate e fagiolini

Complici le vacanze ho cucinato insieme a mia madre, quindi mi sono azzardata in una ricetta che mi è sempre sembrata un po’ difficile, invece ho scoperto che con un po’ di sangue freddo e qualche accorgimento nel momento della spesa si può fare tranquillamente.

Per le Cozze in gratin


1kg di cozze, 2 etti di pangrattato, 2 cucchiai abbondanti di formaggio grattugiato, un limone, due spicchi d’aglio e un ciuffetto di prezzemolo tritati

La cosa principale che ho scoperto sulle cozze è che vanno comprate pulite. Non fatevi ingannare, se non ve le danno già pulite potreste lasciare una scia di sudore e sangue su quei molluschetti neri ancora prima di iniziare a cucinare e vi passerà tutta la fantasia di applicarvi in seguito. Quindi fondamentale è: chiedere se sono pulite e poi comprarle, mai pensarci dopo.

Assodato che abbiate seguito il mio consiglio, dategli un’altra bella sciacquata, poi metterle a cuocere con 3 dita d’acqua e portare a bollore, quando si aprono toglierle dal fuoco e conservare l’acqua di cottura.

Disponete la parte della conchiglia con la cozza in una teglia e buttate l’altra. A parte preparare un composto con pangrattato, formaggio grattugiato, aglio e prezzemolo tritati.

Cospargere le cozze con olio e acqua di cottura, poi ricoprirle con il composto usando un cucchiaio, ripassare l’olio e spremere un limone su tutte. Se necessario aggiungere lungo i bordi altra acqua di cottura.

Mettere la teglia in forno con il grill e cuocere finché non si dorano.

A questo punto le cozze sono pronte, e buonissime, ma io credo che ci stia bene un piccolo contorno fresco, che toglie un po’ di quel sapore forte del pesce. Per questo ho pensato ad un classico dell’estate: patate e fagiolini.


Lavate patate e fagiolini, puliteli e tagliate le patate a cubetti. Mettete tutto insieme a cuocere in acqua fredda per almeno quarantacinque minuti dal bollore, salate con sale grosso 10 minuti prima di togliere tutto dal fuoco. Per vedere se sono cotti verificate con la forchetta se si schiacciano con facilità.

Condite con olio, sale, menta e aglio, tagliato grande se si vuole evitare di mangiarlo, piccolo se non si deve baciare nessuno. I trucchi qui sono due: condire quando sono caldi e mangiare quando sono freddi e usare la menta, dà un sapore fresco e rende un piatto semplicissimo speciale.

Opmerkingen


bottom of page