top of page

Messico e nuvole, le mie fajitas


fajitas

Come si è ben capito io mangio quasi tutto, basta che: non siano interiora di qualche animale, non ci sia il pepe e non ci sia il peperoncino. Amo la cucina etnica, i sapori diversi dai nostri, ed ho un debole per le fajitas, che secondo me sono difficili da trovare fatte bene.

Quindi ieri sera ho deciso di farmele a casa, aiutata dal supermercato, dove ho trovato le tortillia, la salsa per i tacos e la panna acida, ma andiamo con ordine, partiamo dagli ingredienti, per 2 persone.

400 gr. di pollo

Mezza cipolla grande o una piccola

1 confezione di salsa per tortilla o tacos pronta

Panna acida pronta

6 tortilla pronte

Insalatina pronta

Olio e sale qb

 (faccio notare quante cose pronte…)

In una padella mettete la base di olio, il pollo tagliato a striscioline con un po’ di sale, la cipolla che avete tagliato a listelle e fate cuocere. Mi raccomando, non mettete la cipolla prima, perché deve mantenersi morbida. Quando il rosa della carne sparisce aggiungete la salsa per tortilla, a quel punto il pollo avrà anche fatto un po’ d’acqua e quindi fatelo cuocere ancora per minimo 5 minuti. Regolatevi con la densità della salsa, non si deve asciugare troppo e il pollo deve prendere il colore della salsa.

Mentre finisce la cottura scaldate le tortilla, seguite le istruzioni o, se avete un tostapane tipo piastra, mettetele nella carta stagnola e fatele stare qualche minuto, si scaldano prima.

A questo punto preparate le tortilla: disponete lungo una striscia immaginaria al centro il pollo, l’insalata e la panna acida, arrotolate e voilà, il piatto è pronto.

Io ci ho messo delle patate, sempre surgelate, ma sfiziose, che hanno alleggerito il piatto.

Se vi piace il piccante usate la salsa “hot” invece di quella “mild”. Buon appetito!

[banner size=”468X60″]

Comments


bottom of page