top of page

Niente di peggio del talento sprecato.


2016-02-23_10.24.08

Niente di peggio del talento sprecato. E’ una delle frasi più belle tratte da un film, non a caso la dice Robert de Niro al figlio che valuta la possibilità di diventare un affiliato della mafia italo americana.

E’ una frase che mi ripeto spesso, perché non solo io sono una fucina di talento, ma intorno a me vedo tanta gente che ne ha e che raramente trova il modo per usarlo oppure lo riconosce come tale. Con questo pezzo voglio invitare quindi chi ha un talento a riconoscerlo e usarlo, perché si pentirà un giorno di non averlo fatto.

Ecco alcune doti misconosciute che invece vanno valorizzate e coltivate, soprattutto negli uffici, luoghi di grande frustrazione quasi per tutti.

  1. Lanciatore di cialde usate del caffè. E’ una disciplina che richiede precisione e freddezza, è un attimo a sporcarsi con la cialda o a sporcare qualcuno che passa per caso vicino al cestino. Ma sarà lui quello che ci permetterà di avere una macchinetta del caffè che non si inceppa mai perché libera dalle cialde.

  2. Piegatore di graffette. Le graffette possono diventare piccole opere d’arte in mano a persone che sanno quello che fanno. Non sono semplici oggetti di cancelleria, ma racchiudono un’anima di metallo che può essere manipolata solo da animi altrettanto forti e duttili per creare piacevoli diversivi che mimetizzeranno gli strafalcioni sul documento che tengono insieme.

  3. Il temporeggiatore. Quello che può bloccare una pratica per un timbro, una firma, una virgola, dalle due alle sei settimane e non subire attentati o ricevere minacce. Bisogna sapersi muovere tra le ombre dell’ufficio come il sospiro del vento e liberarsi dalle prese dei colleghi come si fosse intrisi di olio di foca. Ma alla fine quel ritardo potrebbe sfiancare chi si oppone alla pratica e farla chiudere anche se non è corretta.

  4. Pulitore del frigo. Alcuni possiedono l’abilità particolare di eliminare tutto quello che secondo loro è abbandonato o scaduto dal frigo comune. Non si sa bene se lo buttino o lo mangino. Assolvono così ad un compito sociale importantissimo limitando epidemie e dissenterie e garantendo la salubrità dell’ufficio.

  5. Psicologo del centralino. Ci sono persone che invece di rispondere semplicemente alle telefonate si interessano a quello che si trova dall’altra parte della cornetta, lo ascoltano seriamente, ne approfondiscono i problemi, fino ad arrivare ad una diagnosi clinica e alla prescrizione di una cura. Quando risponde al telefono uno Psicologo del centralino state sicuri che la telefonata vi verrà inoltrata anche dopo due ore, ma il vostro interlocutore sarà più sereno e sbrigativo, visto il tempo che già ha perso fino a quel momento.

  6. Distributore alimentare. E’ l’alter ego del Pulitore di frigo, ha il cassetto sempre pieno di cibo e non è avaro, lo distribuisce in funzione della gravità delle crisi dell’ufficio o delle festività. Dispone sempre della giusta dose di cioccolato per addolcire una richiesta di integrazione al preventivo o delle caramelle che riempiono la bocca dei colleghi ciarlieri.

Ed ora che ci pensi, il tuo talento qual’è?

Kommentare


bottom of page